Quando anche il più piccolo dettaglio è importante

Merzouga, una città del deserto marocchino con veicoli 4x4 e altro ancora

Il deserto marocchino della città di Merzouga è conosciuto come la “perla” del deserto del Sahara ed è un vero gioiello che attira visitatori da tutto il mondo. È una piccola comunità nel sud-est del Marocco, a 20 chilometri dal confine con l’Algeria, a 35 chilometri da Rissani e a 45 chilometri da Erfoud. È rinomata in tutto il mondo per i suoi paesaggi mozzafiato e per la vastità delle sue dune, dove la vista è oscurata. Per questo motivo, Merzouga è tra le migliori località del Marocco per ammirare un bellissimo tramonto, per ammirare il cielo stellato o per fare avventure in 4×4.

Nell’Erg Chebbi, noto anche come “La piccola duna”, vicino a Merzouga. Nonostante il loro nome, sono le dune più grandi del Marocco, con i loro 250 metri di altezza. Secondo la leggenda, queste enormi dune sono state create come punizione divina per il rifiuto degli abitanti del vecchio insediamento di Merzouga di accogliere una madre e i suoi figli che, giunti stanchi, morirono senza ricevere assistenza. L’insediamento e i suoi abitanti furono completamente sommersi da una tempesta di sabbia. Da allora, intorno a mezzogiorno si sarebbero sentite delle urla provenienti dalle enormi dune.

In realtà, le dimensioni e la tonalità arancione della sabbia di queste dune affascinano i turisti. Queste splendide strutture, alcune alte oltre 200 metri, cambiano colore nel corso della giornata. Merzouga è situata nel mezzo del deserto del Sahara, lontana dalle aree urbane e dall’inquinamento luminoso a cui la maggior parte di noi è abituata, il che rende un’esperienza straordinaria osservare l’alba o il tramonto sulle sue dune e l’incredibile coltre di stelle che si chiude sulle sue notti.

È possibile esplorare le dune di sabbia a piedi, in dromedario o in fuoristrada per un’autentica esperienza 4×4 in Marocco. Inoltre, lungo il percorso da Erfoud a Merzouga si trovano numerosi hotel, locande e kasbah dove è possibile soggiornare durante il viaggio nel deserto marocchino.

Ricordiamo che è il deserto di dune più vicino sia a Marrakech che a Fes. Ci sono altre possibilità di vacanza da Marrakech, come Zagora o il deserto di Agafay. Tuttavia, bisogna tenere presente che né Zagora né Agafay hanno le stesse dimensioni delle dune di sabbia dell’Erg Chebbi, rendendo Merzouga la scelta migliore.

Stella dei viaggi e dei tour nel deserto marocchino

Nella regione marocchina del deserto del Sahara, Merzouga si sta affermando negli ultimi anni come una popolare destinazione turistica. Ma Merzouga è anche rinomata per la varietà di uccelli che vi si trovano, tra cui otarde, succiacapre e stormi di fenicotteri rosa, oltre alle sue note dune e ai paesaggi desertici. Sulla strada per Rissani, questi uccelli si riuniscono spesso vicino al lago che emerge durante le piene invernali.

Inoltre, Merzouga ospita una varietà di animali, tra cui rettili (come la vipera cornuta o la vipera della sabbia, il varano e la lucertola spinosa) e mammiferi (gerbilli, ricci del deserto, topi di campagna e volpi del deserto). Le loro impronte sono spesso visibili nella sabbia iniziale. Senza trascurare lo spettacolare palmeto che circonda Merzouga, il contrasto tra il verde del palmeto e le sue sabbie dorate è mozzafiato.

Il turismo della salute e del benessere è un’altra forma di viaggio che continua a crescere in termini di appeal. Poiché il clima è più caldo in luglio e agosto, un numero crescente di turisti visita Merzouga per sottoporsi a trattamenti con bagni di sabbia. I pazienti devono trascorrere da 5 a 10 minuti immersi nella sabbia calda, seguiti da altrettanti minuti di riposo, durante i quali devono bere tè alla menta per mantenersi idratati. A causa del rischio di gravi ustioni e persino di insufficienza cardiaca, questo tipo di trattamento deve essere somministrato solo da specialisti qualificati, dopo aver consultato il nostro medico. Questi bagni di sabbia sono una medicina tradizionale berbera utilizzata per curare le malattie artritiche e reumatiche.

Tour del deserto marocchino

Il deserto marocchino di Merzouga è il luogo ideale per le attività locali, gli itinerari e le escursioni, a bordo di veicoli 4×4, moto, cammelli, quad o buggy. I veicoli fuoristrada possono accedere a una varietà di strade e sentieri in quest’area, che comprende panorami mozzafiato. Possiamo attraversare le numerose dune di sabbia di questa regione del deserto del Sahara, a patto che la nostra auto sia adeguatamente preparata.

Ricordate che per attraversare le dune dovete ridurre la pressione degli pneumatici a circa 0,8 bar per ogni ruota. Quando ci si avvicina e si esce dalla regione delle dune, è utile avere a bordo dell’auto un compressore che può essere collegato alla batteria o all’accendisigari per aumentare o diminuire la pressione degli pneumatici. Altri tracciati con superfici diverse, come la ghiaia o la pietra, richiedono una pressione maggiore degli pneumatici.

Forniamo noleggio di buggy e quad nel deserto marocchino di Merzouga, da un’ora a più giorni interi, per chi desidera vivere un’avventura in 4×4 in Marocco ma non dispone di un fuoristrada, o per chi preferisce essere accompagnato da istruttori esperti.

È meglio affidarsi a una guida locale che vi mostri i luoghi più suggestivi del deserto di Merzouga, perché ce ne sono molti tra cui scegliere, tra cui il villaggio “khamlia” dei neri, le miniere di Khol, l’ex prigione portoghese, la città di Orion, le ex residenze francesi, le aree di lavoro e i villaggi nomadi.

Ci sono piste per ogni livello di difficoltà, quindi potete sceglierne una o l’altra a seconda dell’equipaggiamento del vostro veicolo 4×4 e della vostra esperienza di guida su questo tipo di terreno.

Tour su misura a Merzouga e in Marocco

Possiamo trovare l’itinerario o il viaggio perfetto per voi, se desiderate evitare le seccature pur godendo del deserto di Merzouga e di tutto ciò che ha da offrire. Noi di Vacanze in Marocco forniamo i migliori tour nel deserto nonché tour giornalieri interamente privati ed economici da Fes e Marrakech, tutti con guide esperte che parlano la vostra lingua e conoscono gli angoli più pittoreschi della regione.

Il popolo Khamlia, spesso conosciuto come "il popolo nero".

Khamlia, conosciuta come “l’insediamento dei neri”, si trova tra Merzouga e Taouz, all’ombra delle dune dell’Erg Chebbi. Grazie alla combinazione di berberi, arabi e varie tribù subsahariane, l’insediamento conta poco più di 300 residenti, tutti di carnagione sostanzialmente scura. I Bambara sono la tribù più numerosa di Khamlia. Il termine “Gnawas”, utilizzato per indicare i figli degli schiavi originari dell’Africa nera, viene usato anche per riferirsi a loro. Nelle carovane che arrivavano nel sud-est del Marocco, i loro antenati erano stati trasportati come schiavi dall’Africa centrale e occidentale attraverso il deserto del Sahara.

Dopo la liberazione dalla schiavitù, vivevano come nomadi, viaggiando spesso alla ricerca di terreni adatti al loro bestiame. Insieme ai nomadi berberi, hanno iniziato a insediarsi nei villaggi o ad espandersi nelle aree urbane intorno agli anni Cinquanta e Sessanta. Così è nata Khamlia, dove l’agricoltura, l’allevamento e, più recentemente, il turismo sono oggi i principali motori economici.

La musica gnawa contribuisce all’identità culturale di questa comunità e sostiene i programmi di sviluppo locale (istruzione, salute e turismo responsabile).

Tour dei villaggi nomadi nel deserto marocchino dell'Erg Chebbi

Si possono visitare anche le comunità nomadi situate nell’ampio deserto di Merzouga. Osservare come sopravvivono in mezzo al deserto senza nulla, se non il bestiame e le piccole strutture in legno e adobe, è intrigante. I bambini si avvicinano spesso ai veicoli turistici per chiedere penne, dolci o per venderci oggetti di artigianato.

Tour tra le dune delle Miniere di Kohl

La visita alle miniere di Kohl e ai campi di lavoro francesi nascosti tra le dune è un altro dei tour più popolari in questa regione desertica. I francesi lavorarono le miniere di piombo e zinco nella regione di Kohl fino a quando decisero che non erano più redditizie. A causa del clima caldo, le condizioni di lavoro in queste miniere sono particolarmente difficili. Le donne marocchine usano spesso il kohl in polvere per definire gli occhi. Poiché è facile cadere nei pozzi di lavoro, che possono raggiungere i 40 metri di altezza, è necessario prestare la massima attenzione nella regione.

Deserto del Marocco: come arrivare a Merzouga?

Si può scegliere di prendere un autobus notturno da Fes a Rissani e poi un Petit Taxi per Merzouga per andare nel deserto. Per osservare i diversi scenari, tra cui un lago e una delle più grandi piantagioni di palme del Marocco, è meglio viaggiare di giorno. Il servizio di Grand Taxi è disponibile anche da Erfoud, Rissani e persino da Er Rachidia.

Ci sono ulteriori collegamenti in autobus da Marrakech al deserto di Merzouga; il viaggio dura circa 9 ore per raggiungere Rissani.
Tenete presente che raggiungere alcuni degli hotel di Merzouga potrebbe essere impegnativo perché dovrete guidare su piste a volte non asfaltate, anche se questo non è un inconveniente significativo se avete un veicolo 4×4 o un SUV.

La tempistica dei trasferimenti è un’altra considerazione da fare quando si pianifica una fuga nel deserto. È necessario pianificare saggiamente il tempo a disposizione per godere di questa straordinaria regione del Paese, indubbiamente una delle più belle e interessanti, da non perdere se si sta guidando da Marrakech verso il deserto. La distanza da Marrakech al deserto è di circa 10 ore di strada, mentre la distanza da Fes al deserto è di circa 8, 9 ore.

Il tempo nel deserto marocchino di Merzouga

Le stagioni migliori per visitare Merzouga e i suoi dintorni sono la primavera e l’autunno, tra i mesi di marzo-maggio e settembre-ottobre, perché in questi periodi il clima è ideale, il caldo non è opprimente e di notte non fa troppo freddo. Questa è la risposta alla domanda su quando sia il momento migliore per viaggiare nel deserto del Marocco. Sebbene si debba considerare che la notte inizia a rinfrescare, molte persone scelgono di viaggiare nel deserto del Sahara anche nei mesi di novembre e dicembre, poiché sono periodi favorevoli per farlo.

Trascorrere la fine dell’anno nel deserto marocchino è diventato popolare negli ultimi anni. Sono necessari almeno tre o quattro giorni per apprezzare questa vacanza, mentre si consiglia di fermarsi per almeno una settimana. Un periodo meraviglioso per approfittare e visitare il deserto è intorno a Pasqua o all’inizio di maggio.

Le tende, situate tra le dune del deserto di Merzouga e costruite nel tipico stile berbero, sono un tipo di campo interamente composto da tende. Queste tende possono essere per una sola persona o per un gruppo numeroso e possono essere posizionate vicino agli hotel. Inoltre, queste tende sono spesso caratterizzate da esibizioni di tamburi intorno al fuoco. Sono tra i modi migliori per ammirare la meraviglia del cielo stellato del deserto. Quando si viaggia non si può perdere l’occasione di passare la notte all’aperto nel deserto del Sahara! Vi diamo la possibilità di fare una spedizione in cammello fino al bivacco o un tour in 4×4 attraverso Merzouga per raggiungere le tende.

Abbiamo tende di lusso tra Merzouga dotate di bagni privati, docce, riscaldamento per le notti più fredde e persino wifi se volete provare l’esperienza di dormire nel deserto ma non volete rinunciare al comfort.

Richiedeteci un preventivo senza impegno.

Ricevete un preventivo gratuito e senza impegno da un’azienda marocchina locale compilando il modulo sottostante. Siamo specializzati in viaggi personalizzati al 100% e potete personalizzare completamente il vostro viaggio nella vostra lingua.

Partendo dal nostro blog di viaggio sul Marocco, potrete scoprire i fatti e le caratteristiche più significative del Marocco. Sul nostro blog, le donne possono trovare maggiori informazioni sui viaggi in Marocco. La società di viaggi Vacations In Morocco offre blog di viaggio da Fes, Marrakech, Casablanca e molte altre località.